Prodotti per Pasticceria

Mix, preparati per torte e dessert, lieviti, farine, aromi, cacao, biscotti per la pasticceria

Filtri Applicati:
Baule Volante
Da 1 a 22 di 22 risultati - Pagina 1 di 1
Ordina per:  
-15% Granella di Nocciole Bio
€ 5,10 € 4,33 € 57,73/kg
-15% Granella di Pistacchio Bio
€ 7,16 € 6,09 € 121,80/kg
-15% Mattoncino di Cioccolato Extra Fondente 72% Bio
-25% Polvere Lievitante per Dolci Biologica
€ 2,01 € 1,50 € 25,00/kg
-15% Bicarbonato di Sodio Purissimo
€ 2,45 € 2,08 € 4,16/kg
-15% Lievito Vanigliato per Dolci Biologico
€ 3,83 € 3,26 € 90,56/kg
-15% Fecola di Patate Bio
€ 2,04 € 1,73 € 13,84/kg
-15% Lievito Istantaneo per Pizze e Torte Salate - Senza Glutine
€ 1,96 € 1,67 € 92,78/kg
-15% Preparato per Budino al Cacao - Senza Glutine
-15% Preparato per Waffle e Pancake
€ 2,47 € 2,10 € 10,50/kg
-15% Amido di Riso Biologico Senza Glutine
€ 2,24 € 1,90 € 19,00/kg
-15% Farina Mandorle Pelate Bio
€ 4,94 € 4,20 € 28,00/kg
-15% Aroma Naturale di Arancia per Dolci
€ 5,10 € 4,33 € 541,25/litro
-15% Aroma Naturale di Limone per Dolci
€ 5,10 € 4,33 € 541,25/litro
-15% Preparato per Budino alla Vaniglia - Senza Glutine
€ 2,66 € 2,26 € 75,33/kg
-15% Zucchero a Velo
€ 2,16 € 1,84 € 14,72/kg
-15% Gocce di Cioccolato Fondente Bio
€ 3,86 € 3,28 € 46,86/kg

Hai deciso di preparare una torta, un dessert, dei muffin o desideri un preparato per una super colazione a base di pancake? Sei nella sezione giusta!

Qui puoi trovare tutto l'occorrente per le tue preparazioni dolci: mix, preparati per torte e dessert, lievitati, fecola di patate, farine, aromi, cacao, biscotti per la pasticceria realizzati con ingredienti da agricoltura biologica e naturali, scelti dai migliori brand.

Ingredienti per la pasticceria: ecco tutto quello che ti occorre!

Per preparare prodotti di pasticceria genuini e gustosi servono gli ingredienti giusti. All’interno della nostra sezione dedicata alla pasticceria potrai trovare:

  • Addensanti e fecoleGli addensanti naturali, come agar agar e altre gomme vegetali, sono perfetti realizzare budini, gelatine e creme, mentre la fecola di patate e la maizena sono ingredienti utili in pasticceria, soprattutto per chi vuole realizzare torte, muffin e biscotti soffici e golosi.
  • Farine di cocco e farine di frutta seccaUno degli ingredienti base della pasticceria è sicuramente la farina. Oltre alle classiche farine di cereali, qui troviamo anche anche quelle più alternative, come la farina di cocco, di carruba, farina: ottime anche per la produzione gluten free perché senza glutine.
  • CacaoIl cacao è sicuramente un ingrediente che non può assolutamente mancare nella tua pasticceria home made! Per tutti gli amanti di dessert a base di cioccolato, su Greenweez.it puoi trovare una vasta selezione di cacao amaro in polvere, burro di cacao e semi di cacao in granella o interi: 100% ingredienti naturali provenienti da commercio equo e solidale.
  • Aromi alimentari naturaliVaniglia, limone, arancio… trova l’aroma giusto per profumare il tuo dolce! Questi aromi naturali sono realizzati con ingredienti di origine naturale, tra cui oli essenziali alimentari, fava tonka ed estratti di frutta e frutta secca.
  • Preparati e mix per i dolciQui trovi anche una sezione dedicata ai preparati per dolci già pronti, biologici e naturali: semplici e veloci da preparare, anche senza glutine e senza lattosio. Miscele pronte per torte, plumcake e biscotti, preparati per pancake, mix per budini gustosi e di tutti i gusti!

Non solo pasticceria…

Se stai pensando di cimentarti con lievitati dolci e salati buoni e genuini, avrai bisogno anche di lieviti naturali! Da noi puoi scegliere fra lieviti madre, tradizionali lieviti secchi di birra e cremor tartaro: prodotti bio e naturali per tutte le necessità, anche gluten free e vegan.

Il lievito secco: alleato in cucina ma non solo

Come avviene la lievitazione?

Noi conosciamo il lievito come un agente che gonfia il nostro impasto, e questo avviene perché, fermentando, emette anidride carbonica che rimane intrappolata sotto forma di bollicine facendo lievitare la nostra ricetta. Durante la cottura, il lievito verrà a meno esaurendo così il suo dovere e mantenendo stabile il nostro impasto. Perché avvenga tale processo è necessario che la temperatura dell’ambiente non sia troppo bassa (altrimenti il lievito rimane “congelato”) ma neppure troppo alta (altrimenti gli organismi muoiono e non si attiva il processo di lievitazione).

Cos'è il lievito secco? Quanti tipi di lievito secco esistono?

Come ogni altro lievito, fa parte della famiglia dei funghi (miceti), organismi unicellulari con forma ellittica o sferica che si riproducono per gemmazione o scissione. Esistono molti e diversi tipi di lievito, suddivisi in ceppi, ognuno dei quali ha proprie e specifiche caratteristiche che lo identificano. Alcuni ceppi, dopo essere stati trattati in modo adeguato, sono più adatti ad essere sottoposti ad un processo di disidratazione dal quale viene ricavato il lievito secco, più facile da trasportare e più resistente agli sbalzi di temperatura.

In commercio possiamo trovare due tipi di lievito secco, uno “istantaneo” ed uno attivo:

  • Lievito secco istantaneo: può essere aggiunto alle nostre ricette direttamente, così come lo troviamo, in bustina o barattolo, senza bisogno di scioglierlo in acqua, ovviamente nelle giuste quantità. È ottenuto dalla compressione del lievito, disidratato. Permette di amalgamare gli ingredienti velocemente ed in modo omogeneo.
  • Lievito secco attivo: come dice il suo nome, necessita di essere riattivato tramite reidratazione, che avviene ad una temperatura che varia dai 35° ai 43° centigradi. Dopo un tempo di riposo di circa dieci minuti il lievito ritorna “attivo” e può essere utilizzato con le stesse modalità del lievito liquido. Lo si può trovare sotto forma di “sfere” sottovuoto o in granuli.

Lievito di birra secco

Tra i lieviti secchi ricordiamo quello di birra, utilizzato nella preparazione di pane, pizze e alcuni dolci (come sostituto di quello fresco), che permette una lievitazione abbastanza veloce e rientra nella categoria dei lieviti secchi attivi; infatti, prima di essere unito al composto, ha bisogno di essere disciolto in acqua.

Il suo nome “di birra” deriva dal fatto che è un residuo della fermentazione della birra, ma può essere trovato anche su altre superfici, come per esempio sulle bucce di alcuni frutti. Può essere acquistato nei grandi supermercati, in farmacia o erboristeria, sotto forma di scaglie, in compresse o bustine.

Rispetto al lievito fresco, è necessario utilizzarlo in proporzioni differenti: per fare lievitare un impasto composto da 500 grammi di farina, ci vogliono 25 grammi di lievito di birra fresco, i quali corrispondono ad una bustina di circa 7 grammi di lievito secco.